Polizze Ancillari

In un mercato dell’auto che fa sempre più fatica a reggersi sulla sola vendita dei veicoli è ovvio che la maggior parte dei dealer abbia bisogno e sia alla ricerca di una marginalità aggiuntiva che spesso risiede nei servizi post vendita.

Per molto tempo, come anche oggi, la marchiatura del vetro è stata una risposta a questa esigenza. Molti rivenditori di auto, sia concessionari ufficiali sia multimarca, però, si sono ormai resi conto che il mercato della vendita della “marchiatura del vetro” come strumento di deterrenza al furto è agli sgoccioli, anche perché da tempo i consumatori si sono resi conto dell’effettiva inefficacia di questa “tecnologia”.

Con una semplice ricerca su internet si possono trovare tantissime discussioni in merito, riassunta nell’esempio che vi riportiamo di seguito:

DOMANDA

“In concessionaria mi hanno chiesto se ero interessato a far marchiare i vetri della mia nuova auto con il num telaio (credo sia quello il codice che viene scritto)..secondo voi, vale la pena spenderli questi 250 euro?”

RISPOSTA

In vita mia l’ho fatto una sola volta e guarda caso è stata proprio quella l’auto che mi hanno rubato.
Avevo fatto marchiare anche i cerchi in lega: risultato li ho dovuti buttare (mi rubarono l’auto con su i cerchi in ferro e le gomme invernali

)[Fonte: http://it.discussioni.auto.narkive.com/7EL9OrlU/marchiatura-dei-vetri-serve-a-qualcosa]

Come si nota dalle risposta, il consumatore si sente raggirato dal rivenditore che ancora oggi gli propone o, a volte, gli impone questo tipo di prodotto con il rischio di perdere la vendita o addirittura la fiducia del cliente.

Perché si propone la marchiatura del vetro come prodotto?

La marchiatura del vetro è uno strumento di marginalità: il rivenditore, infatti, ottiene un importo medio che oscilla tra i 150 e i 250 euro ad auto venduta. Un risultato davvero significativo se si pensa ad esempio che, rinunciando alla vendita di questo prodotto, un rivenditore che vende 50 autovetture al mese perderebbe un margine lordo annuo di circa 120.000 euro, più alto quando i volumi di vendita sono maggiori.

Esistono delle alternative alla marchiatura del vetro in termini di servizi?

Fortunatamente si: i Prodotti Assicurativi Ancillari

I prodotti assicurativi ancillari sono vere e proprie polizze assicurative che vanno a coprire sinistri di bassa frequenza ma con un’alta percezione di rischio da parte del cliente finale. Esistono tantissime tipologie di prodotto e rappresentano un’offerta UTILE e CONCRETA, oltre che un ottimo strumento di marketing per il punto vendita.

Come la “marchiatura” garantiscono un’elevata marginalità ma in questo caso si tratta di una marginalità che a noi piace definire ETICA.

I pacchetti assicurativi Global Safe prevedono i prodotti assicurativi ancillari che assicurano marginalità senza correre il rischio di perdere la vendita, minare la fiducia del cliente o la reputazione del concessionario.

Per ricevere un business plan dedicato, chiama il tuo Consulente Global Safe.